LA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO PUBBLICO NON E' UNA BESTEMMIA ECONOMICA

Alcuni economisti italiani invocano l’abbandono dell’euro per salvare il Paese; ma questo sarebbe inefficace senza una forte ristrutturazione del debito pubblico che grava sulle spalle delle generazioni future che non godranno della generosa spesa pubblica del passato.

L’articolo completo è disponibile qui