LA CRISI MONDIALE (a cura di) CRESCENZI A.

La Regina Elisabetta II d’Inghilterra in occasione dell’inaugurazione di un nuovo palazzo della London School  of Economics nel 2009 chiese al Direttore di LSE “come mai gli economisti non hanno saputo prevedere la recessione e la sua gravità?” La risposta della British Academy è stata che “nei recenti anni l’economia si è trasformata in un ramo della matematica applicata e come hanno lamentato numerosi premi Nobel ha perso ogni contatto col mondo reale”.
Questo elegante scaricabarile è solo una spiegazione, tra le tante illustri, riportate nel volume curato dalla Crescenzi. Sicuramente gli economisti hanno dato largamente prova di essersi innamorati della bellezza delle loro eleganti teorie e di non aver immaginato le conseguenze reali delle stesse.
Oltre alla cronaca della crisi finanziaria e della sua propagazione, la Crescenzi e gli altri autori documentano le manovre delle autorità internazionali volte ad alleviare il male globale.
© 2011 ASSONEBB