INTERESSE POSTICIPATO

Compenso per i prestiti in denaro corrisposto alla scadenza del periodo di utilizzo delle somme. In particolare, nel regime di capitalizzazione dell’interesse semplice, l’interesse posticipato è dato dall’uguaglianza I=Crt, dove r è il tasso di interesse, t il periodo d’impiego e C il capitale. L’interesse semplice viene di regola applicatodalle banche sui depositi e sui conti correnti per periodi inferiori all’anno, mentre quello composto viene applicato per periodi di durata superiore, limitatamente però ai periodi annuali,applicandosi comunque quello semplice per le restanti frazioni di anno.