INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO ARMONIZZATO-IPCA

Il regolamento (CE) n. 2494/95 del Consiglio, del 23 ottobre 1995, cui sono seguiti nel tempo numerosi regolamenti comunitari, è il primo riferimento normativo dell’indice dei prezzi al consumo armonizzato (IPCA). Gli indici relativi al primo nucleo di stati membri dell’Unione Europea che hanno partecipato alla terza fase dell’UEM sono stati calcolati per la prima volta dall’EUROSTAT nel marzo 1997. Il fine era quello di fornire una base comparabile a livello comunitario per monitorare la convergenza dei prezzi nell’eurozona. Gli IPCA sono essenzialmente un insieme di Indici di Prezzi al Consumo (IPC) calcolati per i membri dell’UE, seguendo una procedura armonizzata e con l’obiettivo specifico di misurare il peso dell’inflazione sul potere d’acquisto (inflazione "pura"). In generale gli IPC domestici non sono comparabili con gli IPCA in quanto a causa delle diverse finalità per cui vengono misurati implicano anche differenti metodologie e caratteristiche. Gli IPC nazionali possono ad esempio includere nel paniere diverse tipologie di beni, che afferiscono a differenti classificazioni, possono avere una diversa copertura geografica e utilizzare diverse formule per le relative stime. A livello europeo esiste una classificazione comune per i beni e servizi da includere nel paniere, che varia a seconda del paese, in modo da rispecchiare la specifica spesa nazionale per consumi finali delle famiglie in termini monetari. Il concetto di "spesa per consumi finali delle famiglie in termini monetari" è stato definito dal regolamento (CE) n. 1687/98 del Consiglio, che definisce, sulla base delle definizioni stabilite nel Sistema europeo dei conti (SEC 95), anche i prezzi da utilizzare nell'IPCA. I prezzi sono quelli che l'acquirente paga per i prodotti al netto di sovvenzioni, sconti e rimborsi. I principali beni e servizi coperti sono: generi alimentari, tabacco e alcolici, vestiario, abitazione, articoli per la casa, servizi sanitari, trasporti, comunicazioni, ricreazione e cultura, istruzione, alberghi e ristoranti e varie. I pesi assegnati variano a seconda degli stati e sono stimati sulla base delle statistiche nazionali sulla spesa per consumi finali delle famiglie espresso in euro o in termini di parità dei poteri d’acquisto (PPP) per i pesi non aderenti all’UEM. Trattandosi di un indice di Laspeyres concatenato con un anno base fisso (2005= 100) a partire ogni anno è possibile effettuare l’aggiornamento dei pesi e prezzi. Le serie storiche degli IPCA sono disponibili sul sito dell’Eurostat al seguente indirizzo: http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/hicp/data/database.
Redattore : Bianca Giannini
© 2010 ASSONEBB