INCENTIVI

Facilitazioni accordate a imprese private alfine di raggiungere obiettivi di sviluppo economico di interesse pubblico. Gli incentivi riducono i costi delle imprese benefi- ciarie orientandone le scelte di localizzazione e di attività. Gli incentivi possono consistere in agevolazioni fiscali o previdenziali, in agevolazioni creditizie, in erogazioni pecuniarie (contributi in denaro), in altre utilità materiali come, p.e., la fornitura di aree o di servizi (c.d. servizi reali). Le agevolazioni fiscali e quelle previdenziali consistono in riduzioni rispettivamente delle imposte e degli oneri sociali. Hanno per solito carattere stabile nel tempo e sono concesse senza criteri selettivi a tutte le imprese operanti in determinati ambiti territoriali o in certi settori produttivi. Le agevolazioni creditizie tendono a facilitare il ricorso al credito e a diminuirne il costo; si combinano di frequente con incentivi finanziari, nella forma del contributo in conto interessi e in conto capitale. Gli incentivi fiscali e previdenziali sono disciplinati esclusivamente da leggi statali. Gli altri incentivi sono regolati da leggi statali e, nelle materie di competenza regionale (come il turismo, l’agricoltura e l’artigianato),anche da leggi regionali.