GRUPPO DI LAVORO SULLA CONTINUITÀ OPERATIVE DEL SISTEMA FINANZIARIO - CODISE

  • Stampa

Il Gruppo di lavoro sulla continuità operative del sistema finanziario(CODISE) è stato istituito nel febbraio del 2003 nell’ambito di una conferenza di Banca d’Italia con gli operatori della piazza finanziaria italiana in risposta alla necessità di dotare l’Italia di un sistema di gestione delle crisi di continuità. Il Gruppo di lavoro CODISE è coordinato dalla Banca d'Italia d'intesa con la CONSOB e vi partecipano i principali gruppi bancari e le società che gestiscono le infrastrutture di sistema rilevanti per l'ordinato funzionamento del sistema finanziario. A seguito degli attacchi dell’undici settembre, ma anche di altri eventi come la crisi energetica del 14 agosto 2003 negli Stati Uniti e Canada o dei terremoti avvenuti in Giappone nel 2004, è emersa infatti la necessità di intensificare le attività volte a testare la capacità dei sistemi finanziari di resistere ad eventuali crisi operative e alla implementazione di piani strategici per minimizzare il rischiosistemico ad esse correlato. Il principale obiettivo discusso anche in ambito comunitario 1 è quello di garantire la continuità di servizio (business continuity) e il tempestivo ripristino della normale operatività sui mercati. Le analisi condotte in tal senso hanno rivelato la centralità delle infrastrutture che supportano il sistema dei pagamenti nel funzionamento dei moderni sistemi finanziari, in quanto attraverso la partecipazione alle fasi di compensazione e di regolamento esse condizionano l’attività degli intermediari e dei mercati. Tali interdipendenze rendono necessaria la predisposizione di precisi piani per ridurre il rischio operativo in caso di eventi catastrofici. Il CODISE ha dunque in primo luogo identificato i servizi cosiddetti "vitali" nell’area dei pagamenti in quanto funzionali al soddisfacimento di esigenze di liquidità e che pertanto devono essere protetti dal rischio di interruzioni o malfunzionamenti. Alcuni esempi sono contenute nelle linee guida emanate dalla Banca d’Italia nel novembre del 2004 come i servizi di clearing e settlement dei pagamenti wholesale, i servizi di regolamento lordo del contante (BIREL-TARGET) e di erogazione del contante tramite terminale ATM (Bancomat). Si differenziano dai servizi "vitali" i servizi "critici" il cui blocco può essere tollerato senza produrre gravi inconvenienti per alcuni giorni, come le principali procedure dei pagamenti retail. Il CODISE ha anche definito gli scenari di rischio sottolineando il ruolo chiave dell'affidabilità delle reti di comunicazione e identificando le interdipendenze tra i principali operatori della piazza finanziaria italiana. Si occupa della definizione delle strategie di intervento e dell’organizzazione delle simulazioni di episodi di crisi, anche disposte dall’Eurosistema, a cui prendono parte gli operatori partecipanti (il 5 e 6 Novembre 2009 il CODISE ha svolto una simulazione di continuità operativa con esiti positivi). Dal 2004 il CODISE ha dato il suo contributo alla formulazione delle linee guida per gli operatori finanziari emanate dalla Banca d’Italia per garantire la business continuity soprattutto in relazione ai servizi "vitali". Dal 2007 al CODISE è stato attribuito il ruolo di comitato per il coordinamento della gestione delle crisi operative del sistema finanziario italiano, svolge dunque anche funzioni di coordinamento e rappresentanza della piazza italiana con riferimento all’Eurosistema, collaborando con altre Autorità quali il Dipartimento della Protezione Civile della presidenza del Consiglio dei Ministri e la CONSOB nell’ambito della gestione delle crisi. Il coordinatore del CODISE rappresenta il punto di raccordo tra le strutture interne alla Banca d'Italia preposte alla gestione delle crisi, gli operatori nazionali che si trovano in situazioni di emergenza e le altre Autorità come ad esempio la Banca Centrale Europea (BCE).

Link: http://www.bancaditalia.it/sispaga/codise;internal&action=_setlanguage.action?LANGUAGE=it

Redattore: Bianca GIANNINI
© 2010 ASSONEBB

1 Nel settembre 2006 la Banca Centrale Europea ha organizzato un’importante conferenza sul tema: ECB conference on market infrastructures' business continuity in an integrated euro area.