GESTORE DEI SERVIZI ENERGETICI (GSE)

Il Gestore dei Servizi Energetici - GSE S.p.a. opera per la promozione dello sviluppo sostenibile, attraverso l'erogazione di incentivi economici destinati alla produzione energetica da fonti rinnovabili e con azioni informative tese a diffondere la cultura dell'uso dell'energia compatibile con le esigenze dell'ambiente.
Il GSE concentra, in modo esclusivo, la sua azione su tali tematiche a partire dal  1° novembre 2005, quando hanno avuto efficacia le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell' 11 maggio 2004 che prevedevano il trasferimento a Terna delle attività di gestione della rete di trasmissione nazionale, fino ad allora svolte dalla società Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale S.p.a.
A valle del trasferimento il GRTN è diventato il GSE per rendere più coerente la propria denominazione con la missione ad esso assegnata.
Nel tempo, alle attività inizialmente attribuite al GSE dal DPCM 11 maggio 2004 :
• svolgimento delle attività beni, rapporti giuridici e personale afferenti alle funzioni di compravendita dell'energia CIP 6 e di emissione e verifica del meccanismo dei certificati verdi;
• svolgimento della attivita' correlate all'attuazione della Direttiva Europea 2001/77/CE in tema di promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili;
• gestione delle partecipazioni detenute nelle societa' Gestore del Mercato Elettrico S.p.a. ed Acquirente Unico S.p.a.,
con successive leggi e normative dei Ministeri competenti e dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas sono stati aggiunti ulteriori compiti :
• per l'incentivare la produzione elettrica da energia solare;
• per qualificare gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
• per facilitare la generazione elettrica distibuita sul territorio mediante il ritiro di energia e lo scambio sul posto.
Le disposizioni emanate prevedono che GSE assicuri, oltre alla regolazione economica, anche il supporto informativo per promuovere i meccanismi di sostegno ed il corretto uso delle fonti energetiche. Le attività prevalenti del Gestore dei Servizi Energetici consistono nel garantire agli operatori il sostegno economico che le normative nazionali assicurano per lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili. L'impiego di tali fonti, senza opportuni meccanismi di sostegno, risulta infatti - in genere - ancora troppo costoso per consentirne la diffusione.
In particolare il GSE:
• qualifica gli Impianti di generazione elettrica Alimentati da Fonti Rinnovabili (IAFR);
• effettua il riconoscimento del rispetto della condizione tecnica di cogenerazione;
• emette i certificati verdi (CV) e verifica i relativi obblighi da parte di produttori ed importatori;
• rilascia la Garanzia d'Origine (GO) per l''energia elettrica prodotta da impianti utilizzanti fonti energetiche rinnovabili o funzionanti in cogenerazione ad alto rendimento;
• gestisce, in qualità di Soggetto Attuatore, il sistema di incentivazione dell'energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici e da impianti solari termodinamici;
• ritira dai produttori e colloca sul mercato l'energia elettrica prodotta da impianti utilizzanti fonti rinnovabili e fonti a queste assimilate, per i quali sono stati sottoscritti contratti di cessione pluriennali (c.d. energia CIP 6);
• ritira e colloca sul mercato l'energia ceduta da impianti che, in base alle disposizioni di legge tradotte nella delibera AEEG n. 280/07, cedono energia al GSE in alternativa all'accesso diretto al mercato (c.d. ritiro dedicato);
• ritira e colloca sul mercato l'energia prodotta da nuovi impianti a fonti rinnovabili fino a 1.000 kW (200 kW per impianti eolici), che, in base alla Legge Finanziaria 2008, scelgono il meccanismo di incentivazione della tariffa onnicomprensiova in alternativa al sistema dei certificati verdi;
• eroga il servizio di scambio sul posto dell'energia prodotta da impianti fino a 200 kW a  fonti rinnovabili o funzionanti in cogenerazione ad alto rendimento (dal 1° gennaio 2009).
L’impegno sempre più incisivo del GSE per la promozione delle fonti rinnovabili nel contesto nazionale ha determinato il suo riconoscimento quale attore di primo piano nell’attuazione delle scelte di politica energetica italiane anche a livello internazionale, sia attraverso la partecipazione a seminari e workshop che con l’adesione a organizzazioni internazionali. GSE, a oggi, ha un ruolo attivo in seno all’OME (Observatoire Méditerranéen de l'Énergie), alla IEA (International Energy Agency) e all’AIB (Association of Issuing Bodies). Nell’ambito di quest’ultima il GSE emette i certificati RECS (Renewable Energy Certificate System) validi a livello europeo.

© 2009 ASSONEBB